Riproduzioni di quadri famosi

La creazione – dettaglio

La Creazione di Adamo è un affresco (280×570 cm) di Michelangelo Buonarroti, che fa parte della decorazione della volta della Cappella Sistina, nei Musei Vaticani a Roma. Si tratta dell’episodio più celebre della Sistina ed è una delle icone più note e celebrate dell’arte universale.

Riproduzioni di quadri famosi

Dipinto a mano

olio su tela

60 x 120

La Creazione di Adamo di Michelangelo è una delle immagini più conosciute, amate e celebrate dell’intera storia dell’arte; una di quelle immagini d’arte che sono entrate così profondamente nell’ immaginario collettivo da essere usate o imitate, per intero o nei loro particolari, dalla pubblicità e dal cinema, come la Gioconda di Leonardo.

Questo affresco venne realizzato da Michelangelo nel 1511,parte della volta della Cappella Sistina, a Roma:ben 680 metri quadrati. Michelangelo concepì la volta strutturalmente articolata in una complessa architettura, formata da cinque archi in senso trasversale e divisa in tre parti in senso longitudinale. Al centro le scene della Genesi, fondamento della rivelazione cristiana: nove episodi, tra cui la Creazione di Adamo, che illustrano i nodi salienti della creazione del mondo e della storia dei primi uomini, come raccontati dalla Bibbia.

La scena con la creazione del primo uomo, che si trova nella parte centrale della volta, presenta nella parte destra, Dio Creatore e, nella parte sinistra, Adamo sdraiato per terra nudo e nel momento dei risveglio.  Dio guarda  la sua creatura, che risponde contemplando il Padre con stupore.  Nell’ affresco di Michelangelo l’uomo e il suo creatore stanno uno di fronte all’ altro e Dio anima la sua creatura sfiorandola con una mano. C’è una forte espressività nelle due mani che quasi si toccano: tutta la scena è concentrata su quel gesto. L’indice del Padre è puntato verso l’uomo come per comunicargli un impulso o far scoccare una scintilla. La mano di Adamo, invece, appare ancora debole, appena animata dalla nuova energia che il Signore gli sta trasmettendo. Michelangelo, dunque, scelse di tradurre il divino soffio della vita nell’ immagine di un contatto: o meglio, di un “quasi contatto” ed è proprio quel “quasi” che sottolinea la differenza infinita fra Dio e l’uomo.

https://it.wikipedia.org/wiki/Creazione_di_Adamo

Richiedi informazioni per: